Biografia

Niko Sinisgalli

La sua Storia

Figlio d’arte, la sua è una passione che nasce fin da bambino quando, affascinato dalla cucina della nonna, ha imparato a preparare la maggior parte delle basi e dei piatti della cucina tradizionale.

Dal padre che lo portava al mercato ha imparato invece a riconoscere ed acquistare prodotti freschi e di qualità.

È in seguito all’incontro con Don Alfonso e la sua storica scuola che la creatività diventa arte culinaria, espressione, linguaggio. Infatti per Niko l’arte del cucinare è qualcosa di più che servire ottimi piatti.

È l’arte di creare, è la cura del dettaglio che va dall’attenzione al più piccolo particolare nella preparazione e presentazione del piatto all’atmosfera della sala, arricchita da fiori e musica.

Lui e i suoi collaboratori offrono agli ospiti un’esperienza unica in cui la tradizione si fonde con le tendenze moderne.

biografia-niko-sinisgalli

Niko e Maria Rosito

Riconoscimenti

Considerato come uno tra i più qualificati Chef del panorama italiano contemporaneo, Niko Sinisgalli vanta ad oggi numerosi riconoscimenti che testimoniano l’alta qualità dei suoi piatti e della sua cucina.

2008
Niko viene chiamato al Ritz Carlton di Atlanta in occasione dell’evento “A Meal to Remember” a cui partecipano ogni anno solo i migliori chef del mondo.

2009
Niko partecipa all’evento “Tipica 2009″, importante Festival dell’enogastronomia e delle tipicità pugliesi, riscuotendo grande successo.

2010 – 2011
Il Ristorante Tazio, di cui Niko è stato Chef Executive, entra a far parte di Wine Spectator, pretigiosa guida con solo i migliori ristoranti.

Il quotidiano on-line di enogastronomia “Italia a Tavola” dedica un articolo alla collaborazione tra il Boscolo Hotel Exedra e il Ristorante Tazio.

2011 – 2012
Il portale del Gruppo Adnkronos dedica un articolo al pranzo di Natale per i poveri organizzati all’Oratorio del Santissimo Sacramento a Roma, preparato dallo chef executive Niko Sinisgalli.

Omaggio al mare e alla terra

Semplicità per godere i sapori della terra e del mare, innovazione per stupire il palato…

Un trionfo di prodotti semplici e genuini, talvolta lasciati quasi immutati, per esaltarne la semplicità, basti pensare a un pomodoro che diventa “candito”, insieme alla freschezza della mozzarella e alla fragranza di un buon pane di Matera, talvolta esaltati da ricercatezze che lasciano trasparire tutta la creatività del nostro chef Niko, come le fetuccine con aragosta e salsa di sedano, o i medaglioni di agnello in crosta di senape.

Niko Sinisgalli, chef executive, ha affiancato l’amore per la tradizione a un percorso di crescita e scoperta, favorito anche dalle esperienze lavorative compiute all’estero: la sua arte culinaria ci accompagna dagli antipasti, attraverso i primi piatti, con gnocchi, fetuccine di semola e paccheri, e i secondi di carne e pesce, dove spiccano fiorentine e carne d’agnello, crostacei, scampi, calamari e spigole, accompagnati da verdure e contorni come topinambur, asparagi, funghi, barbabietole e tartufi neri. Fino al trionfo dei dessert.

Area Stampa

Niko Sinisgalli è uno chef di fama internazionale, che ha ricevuto durante gli anni, oltre ad importanti riconoscimenti, anche diversi apprezzamenti e recensioni da parte di riviste, magazine e stampe del settore culinario.

area-stampa-sinisgalli