Brunch di Pasqua, parola d’ordine: tradizione (e tanta creatività)

Written by

brunch_niko_sinisgalli

Potrai confermarlo anche tu: nel caos della nostra quotidianità, ogni festività rappresenta una ventata di gioia ed allegria oltre che una ghiotta scusa per concedersi un momento di serenità in compagnia delle persone a noi care.

Momenti di puro benessere, che mettono in pausa la nostra routine frenetica e ci insegnano a prenderci cura di noi e a godere del tempo assaporando il gusto delle cose belle della vita.

La Pasqua però tra tutte le feste ha un fascino unico e particolare, un sapore tutto suo.

Sarà merito della Primavera? Di quella sensazione di rinascita che pervade ogni cosa? Della natura in fiore e di quel profumo diverso nell’aria? Chi lo sa.

Quel che è certo è che Chef Niko Sinisgalli sa coglierne profumi, sapori e colori per dare vita ad un menù di Pasqua sfizioso, un brunch ricco da gustare morso dopo morso – come sempre nell’elegante location del Tazio di Roma.

Verdurine in tempura, coccoli fritti, flan di zucca, tonno siciliano sott’olio, uova cotte al vapore: ecco qualche assaggio del menù che come sempre fonde tradizione e creatività, rivisitando le ricette classiche ed intramontabili della nostra cucina.

Ed in effetti lo stile dello Chef è noto per le reinterpretazioni dei principali piatti della tradizione: a testimoniarlo ancora una volta, la lasagnetta con ragout di polpettine e la costoletta di agnello in crosta di finocchietto. Vere e proprie chicche che accompagneranno il giorno di festa dei fortunati commensali.

E per chiudere in bellezza, come non farsi deliziare dai numerosi dessert proposti? A cominciare dalla delicata bavarese ai mirtilli, per passare poi alla regina partenopea della Pasqua: sua maestà, la pastiera napoletana.

Sei curioso di scoprire tutti i piatti che Chef Niko Sinisgalli ha pensato per il giorno di Pasqua?

Scarica qui il Menù completo del Brunch.